Al via la quarta edizione del concorso di scrittura per le scuole superiori "Scriviamoci", promosso dal Cepell in collaborazione con il MIUR e con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale; quest'anno si chiede ai ragazzi di sviluppare il tema "Noi e l'Altro", a partire da una riflessione sul fenomeno migratorio. Leggi il bando (invio degli elaborati entro il 23 aprile 2018)


Logo

“Scriviamoci” nasce con un obiettivo: abituare i ragazzi a scrivere per conoscersi meglio e per riappropriarsi del proprio tempo, ma anche per esprimere, attraverso la parola scritta, i pensieri più nascosti, le proprie passioni, i propri sentimenti.

Il concorso di scrittura, giunto alla quarta edizione, è promosso dal Centro per il libro e la lettura e dall’Atlante digitale del ‘900 letterario, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con il contributo del Gruppo GEMS e della “Bottega di narrazione Finzioni” di Bologna

Possono partecipare gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di tutta Italia e di quelle italiane all’estero. Quest’anno si chiede ai ragazzi di sviluppare il tema “Noi e l’Altro”, a partire da una riflessione sul fenomeno migratorio che in questi anni ha avuto una consistente ricaduta sul discorso pubblico e l’immaginario collettivo. Invio degli elaborati entro il 23 aprile 2018.

Regolamento di partecipazione