Denominazione+CondividiSu
Denominazione CondividiSu

Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico

Tabella: Scheda di dettaglio diArchivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico
Descrizione Dettaglio
Presidente Domenico Calopresti
Telefono (+39) 06 57605447 , (+39) 06 5742872
Fax (+39) 06 5758051
eMail info@aamod.it
Indirizzo Via Ostiense, 106, 00154
Comune ROMA
Città ROMA
Provincia Roma
Regione Lazio
Descrizione  La Fondazione svolge la sua attività nel campo degli audiovisivi (cinema, tv, multimedialità), per favorire la costruzione di una memoria collettiva dei movimenti sociali e dei loro protagonisti. Opera nel campo degli audiovisivi e della multimedialità, per favorire la conoscenza storica, la costruzione e la trasmissione di una memoria collettiva del lavoro, del movimento operaio e della vita sociale. Ricerca, raccoglie, conserva e organizza i documenti audiovisivi (cinematografici, videomagnetici, sonori, grafici e fotografici su ogni tipo di supporto) storici, di repertorio, di attualità, di ricostruzione narrativa. Sostiene il riconoscimento del documento audiovisivo come bene culturale. Promuove la conoscenza, lo studio, l'analisi e l'elaborazione dei documenti audiovisivi. Rivolge particolare attenzione alla catalogazione, strumento indispensabile per l'accesso e la consultazione dei documenti audiovisivi attraverso le tecnologie informatiche e telematiche. Produce documentazioni filmiche su eventi contemporanei e realizza (in proprio o con forme co-produttive) film a base di archivio, anche per valorizzare il suo patrimonio. Organizza ricerche e studi, convegni, seminari, rassegne e mostre su temi riguardanti problematiche audiovisive. Cura pubblicazioni specializzate, fra cui i propri Annali. Partecipa a iniziative di formazione professionale.
Storia L'Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico è stato costituito nel 1979 e riconosciuto come Fondazione con DPR del 13/2/85. La Fondazione è tutelata dal Ministero per i beni e le attività culturali e dalla Soprintendenza archivistica per il Lazio; è iscritta nell'albo degli Istituti culturali d'interesse della Regione Lazio.
Patrimonio documentale e altro I film documentari, i film fiction, i documenti audiovisivi sono prevalentemente di argomento storico-sociale e riguardano tutto il secolo XX, in particolare gli anni dal 1945 al 2000. Si riferiscono a tutti i paesi del mondo, anche se l'Italia ha una parte predominante.E' un patrimonio prezioso che nel 1983 fu valutato - per il riconoscimento della personalità giuridica della Fondazione - in Lit.7.500.000.000 (sette miliardi e mezzo di lire). Successivamente numerosi fondi sono pervenuti all'Archivio Audiovisivo da parte di enti e persone con modalità diverse: donazioni, acquisti, depositi. Il patrimonio dell'Archivio è articolato in: Cineteca5.000 ore circa in pellicolaVideoteca5.000 ore circa di videoregistrazioni analogiche e digitaliNastroteca3.000 ore di sonori in presa direttaFototeca200.000 immagini fisse di argomento storico-socialeE' gestita in collaborazione con Fotoarchivi & Multimedia s.r.l. Biblioteca5.000 volumi, riviste e letteratura "grigia"Argomenti prevalenti: audiovisivi, cinema, informazione, comunicazione, problemi del lavoro, storia contemporanea. Fondi cartaceiMateriali di lavoro (soggetti, scalette, piani produttivi e di montaggio).Proposte/progetti/sceneggiature di film documentari e d'inchiesta non realizzati. Testi di commenti parlati di film documentari.Miscellanea: visti di censura.
Condividi su:

torna all'inizio del contenuto