Denominazione+CondividiSu
Denominazione CondividiSu

Associazione Culturale "Maestro Rodolfo Lipizer" ONLUS

Tabella: Scheda di dettaglio diAssociazione Culturale "Maestro Rodolfo Lipizer" ONLUS
Descrizione Dettaglio
Presidente Lorenzo Qualli
Sito web http://www.lipizer.it/
Telefono +39 0481 547 863
Fax +39 0481 536 710
eMail lipizer@lipizer.it
Indirizzo Via don Giovanni Bosco 91
Cap 34170
Comune Gorizia
Città Gorizia
Provincia Gorizia
Regione Friuli Venezia Giulia
Descrizione

L'Associazione Culturale "Maestro Rodolfo Lipizer" con sede in Gorizia (Italia), Via don G. Bosco 91, costituitasi legalmente il 21 settembre 1977 - già operante come "Fondo Rodolfo Lipizer" dal 10 giugno 1974 (anno della scomparsa del musicista goriziano) - svolge un'intensa attività culturale-artistica in àmbito regionale, nazionale e internazionale, con finalità morali e culturali, allo scopo di favorire l’istruzione e la diffusione della cultura musicale e ricordare, nel contempo, la lunga opera del musicista che tanto ha dato in campo didattico e concertistico. Pertanto, statutariamente persegue la pubblicazione di:

1) l’opera omnia di Rodolfo Lipizer (La Tecnica Superiore del Violino, L’Arte e la Tecnica del Vibrato sul Violino e Viola, La Tecnica Basilare del Violino, la Revisione delle Sonate e Partite per violino solo di J.S. Bach, studi tecnici, composizioni varie, ecc.);

2) le composizioni contemporanee, brani d’obbligo scritti per il Concorso Internazionale di Violino “Premio Rodolfo Lipizer”;

3) la collana degli Atti dei Convegni Internazionali sul Violino e sulla Liuteria;

4) studi, ricerche e documentazione.

Il Concorso è membro della Fédération Mondiale des Concours Internationaux de Musique de Genève (FMCIM) - World Federation International Music Competition in Geneva (WFIMC) e del Conseil International de la Musique de l’UNESCO – Paris (CIM). L’Associazione partecipa ai Congressi che si svolgono nelle sedi presso le città dei concorsi membri della Federazione e coopera con le organizzazioni internazionali associate: Jeunesses Musicales International de Bruxelles, France Festivals - Fédération Française des Festivals Internationaux de Musique di Alencon, Union Européenne de Radiodiffusion (UER) di Grand-Saconnex (Genève), Union Européenne des Concours de Musique pour la Jeunnesse di Monaco di Baviera (UECMJ), l’European String Teachers Association (ESTA) e l’International Dance Council (CID).Per la liuteria collabora con l’Istituto Professionale Internazionale per l’Artigianato Liutario e del Legno (IPIALL) e l’Associazione Liutaria Italiana (ALI) di Cremona, con la Civica Scuola di Liuteria di Milano, L’Associazione Europea Maestri Liutai ed Archettai (AEL) e con l'Unione Internazionale dei Maestri Liutai ed Archettai d'Arte (ENTENTE). Inoltre, organizza dal 1980 annuali Stagioni concertistiche.

Storia

Alla scomparsa di Rodolfo Lipizer (1895-1974) i suoi allievi – in primis il prof. Lorenzo Qualli, tuttora presidente del sodalizio goriziano e la figlia prof. Elena Lipizer Soro, per onorarne la memoria e diffonderne l’opera, diedero vita al "Fondo Rodolfo Lipizer", che confluì con atto legale il 21 settembre 1977 nell' “Associazione Culturale Maestro Rodolfo Lipizer”, dal 2005 iscritta all’anagrafe ONLUS. Inizialmente venne privilegiata con delle lezioni-concerto nelle scuole primarie la diffusione didattica, che è continuata e dura tuttora sotto altra forma, rivolta a tutti gli ordini di scuole con i Concerti denominati “I giovani e la musica”. Importante e feconda è l’attività dell’Associazione: organizza i "Concerti della Domenica", i “Concerti di grandi interpreti” (tra i tanti illustri concertisti il pianista Nikita Magaloff, il flautista Severino Gazzelloni e il violinista Uto Ughi) e i "Concerti della Sera" con nomi tra i più importanti a livello nazionale e internazionale, i “Concerti in decentramento regionale”, i “Concerti nell’ambito degli scambi culturali”, volti allo sviluppo delle attività giovanili internazionali a carattere culturale, e l’annuale Concerto per la “Festa europea della musica” il 21 giugno (solstizio d’estate), patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Vivace è l’attività promozionale che comprende: la concessione in uso gratuito di strumenti-studio per allievi delle scuole d’archi, incentivazione nella scuola Lipizer allo studio del violino, dei legni e degli ottoni nell’età scolare con rette agevolate ed erogazione annuale di borse di studio per allievi meritevoli. Promuove l’attività concertistica dei giovani laureati del Concorso Internazionale di Violino "Premio Rodolfo Lipizer" - "fiore all'occhiello" dell'Associazione - che si svolge annualmente a Gorizia dal 1982 ed è, dall’85, membro della Fédération Mondiale des Concours Internationaux de Musique di Ginevra. Si pregia dell’adesione del Presidente della Repubblica e del patronato dell’UNric e dell’UNESCO. La competizione violinistica deve la sua riconosciuta stima e considerazione internazionale agli esimi giurati, ai validissimi concorrenti provenienti da tutto il mondo e ai Presidenti della commissione giudicatrice, compositori italiani che compongono annualmente il "brano d'obbligo" espressamente per le edizioni successive del Concorso, il quale così ha il merito di alimentare la letteratura musicale contemporanea per violino. Corre d’obbligo una citazione di Luciano Chailly: “... un altro merito (o distintivo che dir si voglia) dell’Associazione Culturale “R. Lipizer” è sicuramente quello di aver caratterizzato il Concorso, nato in nome di un violinista-compositore, affidandone ogni anno la Presidenza a un compositore militante, il quale prendesse l’impegno di scrivere il “pezzo d’obbligo” del Concorso successivo. Questo fatto, per quanto mi risulta, è unico al mondo. Parallelamente si è svolto dall’83 il Convegno Internazionale sul Violino. I suggerimenti e gli insegnamenti degli importanti pedagoghi, violinisti e musicologi che vi hanno partecipato sono raccolti negli "Atti dei Convegni" - testimonianza unica e preziosa di tante autorevoli voci - pubblicati con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali dall'Associazione e che vengono inviati gratuitamente a Biblioteche e Archivi di Stato, Conservatori italiani e stranieri, Facoltà universitarie internazionali ad indirizzo musicale e musicologico. A cadenza triennale - sempre in concomitanza con il Concorso violinistico – si svolge una “Mostra di liuteria e strumenti ad arco” affiancata da un Convegno, in cui si discutono problemi tecnici liutari, ma non solo, e vengono commemorati in occasione di anniversari celebri liutai, quali Gasparo da Salò, Stradivari e i Pelizon (liutai goriziani, i cui violini risalgono alla scuola dell’Amati). L’Associazione Lipizer gestisce la Biblioteca “Lipizer”, operante nel Polo SBN dell’Università degli Studi di Trieste, aperta al pubblico, costituita da Fondi musicali e musicologici, comprendenti molte opere musicali rare e un ampio repertorio librario di musicologia e di testi biografici. Pubblica le composizioni pedagogico-musicali manoscritte inedite di Rodolfo Lipizer – opere dell’ingegno, frutto di studi e sperimentazioni di una vita dedicata alla musica – che sono state oggetto nei Convegni Int. sul Violino e di importanti opere librarie, elaborazioni e ricerche. Raccoglie testimonianze autografe di musicisti, relatori, compositori, musicologi sull’opera didattico-musicale di Rodolfo Lipizer. Nella sede sociale dell'Associazione, svolge la sua attività la “Scuola di musica Lipizer”, in cui si tengono corsi di musica di tutti gli strumenti e che conta ormai molti diplomati presso i Conservatori Statali. Il Consiglio Direttivo e il Collegio dei Revisori dei Conti vengono rinnovati ogni cinque anni.

Patrimonio documentale e altro

La “Biblioteca Lipizer”, costituita contemporaneamente all’Associazione il 21 settembre 1977, allo scopo di tutelare e valorizzare il patrimonio musicale, musicologico e librario, promuove iniziative culturali di diffusione del libro (musicologia, liuteria, biografie) e la conoscenza della letteratura musicale del passato, moderna e contemporanea. La Biblioteca musicale raccoglie numerose opere, molte delle quali antiche (precedenti al 1830) di impossibile reperimento, poiché editorialmente esaurite e fuori catalogo. Si è sviluppata parallelamente alle molteplici attività artistico-culturali e di ricerca, arricchendosi nel tempo di opere musicali acquistate o ricevute in donazione come “Fondi musicali” dai soci musicisti attivi, o da lasciti ereditari e da collezioni private, tra cui: il Fondo dell'Associazione Culturale "Maestro Rodolfo Lipizer”, che comprende il repertorio dell'Orchestra sinfonica e da camera "R. Lipizer" (attiva dal 1978 al 1983), l’importante biblioteca del maestro Rodolfo Lipizer - donata dalla figlia prof. Elena Lipizer - (con numerose edizioni rare, antiche e un centinaio di manoscritti musicali), la biblioteca per viola e altri strumenti del prof. Lorenzo Qualli, il Fondo Duilio Bevilacqua, la preziosa raccolta dell'artista Giovanni Cividini (numerose edizioni e un centinaio di manoscritti), e i Fondi Giulio Cosmaro, Maria Grassi, Giuseppe Bertos, Giovanni Mazzolini, alcune composizioni musicali dei musicisti Luigi Campolieti e Cecilia Seghizzi, il Fondo Elio Corolli con numerosi manoscritti ed edizioni, il Fondo Antonio Bressan, che comprende musica per violino solo e con pianoforte e il Fondo Rodolfo Gianoni. Si sta così formando un cospicuo patrimonio di musica contemporanea per violino (solo e con accompagnamento pianistico o con orchestra) con le opere scritte dai compositori italiani, Presidenti del Concorso Internazionale di Violino "Premio R. Lipizer", nonché con l'apporto di brani di autori contemporanei, proposti dai violinisti partecipanti alla competizione e centinaia di monografie di argomento musicologico. L’Associazione Culturale “M° R. Lipizer” possiede anche numerose riviste e cataloghi specializzati e una Mediateca con supporti audio-visivi, alimentata dall’attività musicale e concertistica organizzata dall’Associazione stessa e da importanti donazioni: nastroteca, discoteca, videoteca; conserva e sono in via di recupero musiche registrate su basi magnetiche in CD, video WHS in DVD. Produce inoltre i CD live dei concerti e dei concorsi e ultimamente DVD. Nel 2000 l’Associazione “Lipizer” ha avviato la ricerca, il coordinamento, l’inventariazione, la catalogazione e la schedatura in SBN Musica su PC con il programma in convenzione con l’ICCU - MiBAC, di un cospicuo numero di opere, che è proseguita fino al 2008. Nel 2009 l’operatività è divenuta on-line nel Polo SBN dell’Università degli Studi di Trieste (TSA). La biblioteca Lipizer è visibile nel sito dell’Associazione http://www.lipizer.it/biblioteca.php , nell’Anagrafe delle Biblioteche Italiane http://anagrafe.iccu.sbn.it/ e nel sito OPAC Sebina del Polo Universitario di Trieste http://www.biblio.units.it/. Su queste basi l'operato della Biblioteca si pone sempre più all'attenzione dei cultori dell'arte musicale e liutaria, cooperando nel contempo con biblioteche nazionali e internazionali.

Condividi su:

torna all'inizio del contenuto